CASEY STONER SI RITIRA!

Casey Stoner e Jorge Lorenzo: un duello che non vedremo nel 2013...

Annuncio shock dal Le Mans dalla diretta voce dell’interessato: il canguro mannaro lascia. Dalla galassia più alta e lontana degli uomini da trecentoallora torna tra noi umani, complice una famiglia che lo aspetta e alla quale dà la priorità.

Su questo annuncio – che comunque non arriva proprio a freddo visto che se ne parlava già da un po’ – ci sono da fare riflessioni di genere differente: sul piano sportivo e su quello umano.

Dal punto di vista dello sport il movimento della MotoGP perderà tantissimo, visto che l’australiano si stava avviando su una pista percorsa da pochi di vittorie inanellate una dopo l’altra (e non sarà più possibile fare paralleli con il “nostro” Valentino). Ancor di più perderà la Honda che avrà certo qualche problema a sparigliare le carte per trovare un degno sostituto al grande bimbo (ha solo 26 anni!!!) vincente. Certamente il mercato avrà qualche sussulto, forse anche qualche movimento a sorpresa nei prossimi mesi.

Una seconda, ma forse più importante, considerazione va invece fatta per quanto riguarda l’aspetto umano: a parte il fatto che Stoner ha dichiarato “non è questa la MotoGP della quale mi ero innamorato” dando ad intendere che nell’ambiente le cose non vadano esattamente come piacerebbe a lui, proprio sul piano umano, e certo che Casey sia personaggio per cui questo aspetto conti tantissimo non è certo con questa sua uscita di scena che la cosa si riveli.

Sarebbe bene allora capire a cosa fa riferimento l’”aussie”, in nome di una trasparenza che non è solo morbosa curiosità del “dietro le quinte” ma anche desiderio di chiarezza nello sport che più amiamo.

Casey Stoner non si diverte più...

Comunque queste sono solo le prime note ufficiali, da ora ci aspettiamo si aprano nuovi discorsi che riempiranno le pagine sia dei giornali specializzati sia di quelli generalisti, visto che questo “caso Stoner”, ne siamo certi, supererà le rigide barriere dello sport, proprio per le motivazioni addotte.

In ogni caso – e non solo per il prosieguo della sua stagione agonistica ma soprattutto per quella della sua vita con Adriana, alla quale è sposato ormai già da cinque anni, e della piccola Alessandra Maria che, lo ricordiamo, è nata nello stesso giorno del “dottore” – facciamo i nostri più caldi auguri al piccolo australiano che ha conquistato il mondo delle due ruote.

E, chissà, forse tra qualche anno potrebbe esserci un altro Stoner, in rosa, nel circus della MotoGP…

  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks